Il Basic Maltepox System di IPM Italia, la soluzione perfetta per il recupero di pavimenti industriali malandati

Il Basic Maltepox System di IPM Italia, la soluzione perfetta per il recupero di pavimenti industriali malandati

I pavimenti della tua azienda sono usurati e malandati? Cerchi il modo ideale per poterli recuperare? Nessun problema, ci pensa Tecnosar! Noi, nell’ambito meccanico, impieghiamo il Basic Maltepox System dell’azienda partner IPM Italia

Capannone Industriale
Il Basic Maltepox System di IPM Italia, la soluzione perfetta per il recupero di pavimenti industriali malandati

Il Basic Maltepox System è un sistema realizzato in malta epossodico con medio spessore ed elevata resistenza meccanica e chimica. La sua grande qualità e le elevate prestazioni, sono garantite da IPM Italia, azienda che da più di trent’anni opera con professionalità e passione nella formulazione, produzione e posa di rivestimenti in resina e pavimentazioni industriali Hi-tech in calcestruzzo.

Cerchi la soluzione ideale per il recupero di pavimenti in calcestruzzo malandati, usurati e poco planari? Il Basic Maltepox System allora, è proprio la soluzione che fa per te. Dalle ottime prestazioni meccaniche, grazie alla caratteristica lavorazione con malta in terra umida, è in grado di ottimizzare le pendenze e risanare vecchie pavimentazioni fessurate e umide nonché mattonelle, senza la necessità di procedere alla demolizione dell’esistente. In più, il rapporto qualità prezzo è davvero conveniente e garantito. Il sistema è perfetto nell’impiego di aree produttive con elevato traffico o sottoposte a carichi gravosi. In generale, si presta con efficacia, ai settori alimentare, meccanico, tessile, chimico-farmaceutico e manifatturiero.

Desideri avere maggiori informazioni? Contatta Tecnosar e vieni a trovarci! Ti aspettiamo in  Via P. Togliatti, 2/F, Ciliverghe – Mazzano –  (Brescia). Per info e preventivi, chiamaci ai numeri +39 030 2120668/ +39 348 6912752 o  invia un fax al +39 030 2120668 o una mail all’indirizzo info@tecnosar.com.

Leave a Comment