• Lun - Sab: 8:00 - 20:00
  • +39 030 2120668
  • info@tecnosar.com

industriale

Pavimento Industriale di Poliuretano-Cemento

Pavimento Industriale di Poliuretano-Cemento

Il rivestimento superficiale in malta tricomponente con base di poliuretano-cemento, con spessori che variano da 4mm a 12mm, è ideale per le pavimentazioni industriali che sono soggette ad un traffico medio, pesante

Lo strato di rivestimento può garantire alti valori di resistenza chimica, meccanica, la finitura liscia o antisdrucciolo è resistente a lavaggi frequenti con acqua in pressione e/o vapore fino alla temperatura di 120°C a secondo degli spessori.

Pavimento Industriale di Poliuretano-Cemento

Pavimento Industriale di Poliuretano-Cemento

Si può applicare su qualsiasi attività industriale specialmente quella alimentare (lavorazioni carni, pesce, latticini e derivati, ortofrutta, prodotti da forno, celle di congelamento e surgelazione, cantine, etc…), chimica (aree di produzione, area di stoccaggio materie prime, aree di imballaggio etc…), farmaceutica (locali sterili, aree di produzione, imballaggio etc…) meccanica, metalmeccanica.

Il ciclo in poliuretano cemento è l’unico pavimento che è in grado di garantire una soluzione definitiva per le operative e applicative più estreme, risulta pedonabile dopo solo 24 ore dall’applicazione, si può percorrere su mezzo meccanici dopo 48 ore, applicabile su fondi umidi.

Il ciclo è in grado di rispondere ai diversi requisiti che vengono richiesti dalle normative vigenti sull’igiene e sulla sicurezza negli ambienti di lavoro (CE 852/2004 e D.lgs. 81/08).

Read more
10394607_602164119929190_3501039160099976016_n

Pavimento Industriale Antistatico Conduttivo

I pavimenti in resina sono scelti per loro qualità e performance in tanti settori operativi. Le sue elevate resistenze chimiche e meccaniche, la facilità di pulizia, il basso spessore e l’impermeabilità sono peculiarità di grande pregio

Attualmente è possibile realizzare un pavimento che possa risultare antistatico e dissipativo. Sono moltissimi i settori che hanno necessità di non dover accumulare cariche elettrostatiche sui pavimenti: ospedali, aziende elettroniche ed elettrotecniche, centri dati, aziende farmaceutiche, produttori e depositi di materiali infiammanti o esplosivi, ecc.

Pavimento Industriale Antistatico Conduttivo

Pavimento Industriale Antistatico Conduttivo

Tramite il pavimento in resina antistatico e dissipativo si possono ottenere i vantaggi:
• Realizzazione di un nuovo pavimento planare
• Antistatico e dissipativo
• Elevata resistenza a olii, grassi, saponi, idrocarburi, ecc.
• Elevata resistenza agli urti
• Ottima resistenze meccaniche all’abrasione e all’usura
• Ottima resistenza chimica
• Continuità superficiale e chiusura perfetta ed uniforme
• Grande facilità di pulizia
• Tempi molto rapidi di posa
• Gradevolezza estetica e giochi di colore
• Applicabile in ambienti poco aerati
• Ottima adesione al sottofondo

Impiego:
Locali che presentano apparecchiature elettroniche come sale operatorie di ospedali;
Depositi che contengono materiali infiammabili o esplosivi;
Industrie chimiche o farmaceutiche.

Read more
Capannone Industriale

Pavimento Industriale con massetto epossidico

I pavimenti con massetti in resina sono la soluzione ideale specie in caso di pavimenti molto degradati o dove il fondo deve poter rispondere a elevate sollecitazioni di tipo meccanico. La pavimentazione sarà resa molto compatta dopo aver tolto ogni zona di sgretolamento.

Il massetto in resina con la presenza di inerti quarziferi trasformerà lo strato decisamente resistente alla compressione e all’usura nel tempo.
E’ possibile preparare il supporto mediante macchina pallinatrice o scarificatrice (ovviamente a seconda del degrado e della tipologia di pavimento da rivestire).

Capannone - Pavimento Industriale con massetto epossidico

Capannone Industriale

Vediamo le possibili applicazioni:
Applicazione di una mano di resina epossidico bicomponenti EPOSSI RESINE PRIMER con un rullo con funzione di primer e consolidante.
La stesura di malta epossidica che è composta da impasto di resina epossidica bicomponenti EPOSSI RESINE PRIMER che viene miscelato con quarzi sferoidali in curva granulometrica staggiata e successivamente lisciata mediante fratazzatrice meccanica.

Applicazione a spatola di mano ad impregnazione con resina epossidica bicomponenti EPOSSI RESINE PRIMER che viene caricata con polveri di quarzo fino ad ottenere la saturazione del massetto.

Applicazione a spatola di seconda mano di resina epossidica bicomponenti EPOSSI RESINE SL autolivellante, che poi viene caricata con quarzi per poter ottenere una superficie con grado antiscivolo ideale.

Read more