• Lun - Sab: 8:00 - 20:00
  • +39 030 2120668
  • bellizzi@tecnosar.com

Posts by Tecnosar

 Ambito Meccanico – BASIC LEP System

Tecnosar, nell’ambito delle sue attività, si affida all’ Ambito Meccanico – BASIC LEP System, dell’azienda partner IPM Italia.

Ambito Meccanico – BASIC LEP System

E’ un sistema epossidico autolivellante che viene impiegato per poter conseguire dei  rivestimenti con ottima finitura liscia e maggiore planarità. (ovvero non orizzontalità)

Foto IPM Italia

Foto IPM Italia

Prestazioni/Vantaggi:

  • Aspetto estetico molto appariscente
  • Azione antipolvere, impermeabile e antiolio
  • Pulizia molto facile
  • Planarità eccellente

Campi d’impiego:

  • Aree con traffico medio
  • Aree senza la presenza di sversamenti di liquidi
  • Settori: meccanico, chimico-farmaceutico, manifatturiero e contract

Preparazioni consigliate:

  • Levigatura pesante
  • Pallinatura
  • Aspirazione meccanica della superficie

Possibili applicazioni:

  • Regolarizzazione del sottofondo con Technireg 1/2/3 in funzione del sottofondo
  • Asportazione del quarzo in eccesso, carteggiatura del supporto con anche depolveratura ed applicazione di EP 304 che viene caricato con inerte Duromix 1 per un consumo complessivo di 0,7 Kg/m2
  • Applicazione di malta autolivellante che viene ottenuta con EP 423 Art caricato con Duromix 1 per un consumo totale di 3 Kg/m2

L’obiettivo della Tecnosar è di poter soddisfare al meglio il proprio Cliente, proprio questo si avvale della collaborazione con i migliori tecnici specializzati dell’azienda partner IPM Italia.

Read more

Come arredare con oggetti in resina

La resina è il nuovo materiale che affiancato da legno o metallo è in grado di poter realizzare tantissimi oggetti di uso quotidiano.

La resina è un composto che può essere aggiunto a uno o due componenti, offre una grande resistenza e plasmabilità: è possibile costituire qualsiasi forma si desideri.

Come arredare con oggetti in resina

Come arredare con oggetti in resina

Proprio questa caratteristica le consente di poter essere ideale per la manipolazione creativa, per la realizzazione di oggetti di elevato design che possono trasformare una casa in un vero e proprio castello fiabesco.

Vediamo come arredare con oggetti in resina.

Se si consultano i vari cataloghi on line, oppure si trascorre un pò di tempo per i vari negozi di arredamento, è possibile rendersi conto quanto possa essere ampia la gamma di oggettistica in resina che viene  messa in esposizione.

Non stiamo parlando di soli complementi di arredo, ma anche il  mobilio o parti funzionali della casa: pure i pavimenti possono essere realizzati in resina.

Ciò è in grado di offrire resistenza e durevolezza, ma specialmente la possibilità di poter creare vari e fantasiosi effetti di luce e colore, o di inglobare oggetti.

Tutto quello che riguarda l’arredo dei vari ambienti della casa, la resina può offrire delle soluzioni altamente personalizzabili per ogni tipologia di oggetti.

I pezzi di mobilio tra i più diffusi possiamo trovare tavoli e sedie,  per la cucina e per il soggiorno.

I tavoli in resina hanno una durata molto lunga, non si deteriorano con il tempo se vengono sottoposti a sollecitazioni, o qualora venissero scalfiti con oggetti pesanti.

Le sedie sono davvero molto  comode, qualunque forma esse assumano.

Possono essere poste all’esterno, per esempio anche sotto un pergolato, perché possono resistere  alle intemperie.

Per quel che riguarda i complementi, la resina viene impiegata per poter realizzare delle fantastiche lampade, le quali possono arredare in modo armonioso la casa in modo insostituibile.

Read more

Superfici in resina: quali sono?

I modelli di  pavimentazione e di superficie esterni dei muri di un’abitazione sono  determinanti per costituire una nuova immagine

Il nuovo design si forma con l’utilizzo della resina.

Il materiale in questione viene utilizzato maggiormente per rivestimenti industriali, ma con il trascorrere del tempo si è adattata molto bene per le abitazioni  private.

scale rivestite in resina

scale rivestite in resina

E’ uno dei migliori prodotti che può essere utilizzato per apportare nuove soluzioni decorative.

La realizzazione di una superficie murale in resina è un processo nuovo ed innovativo che può apportare notevoli vantaggi all’abitazione.

Il rivestimento in resina apporta una superficie continua, senza la presenza di giunti o fughe che possano ridurre il passaggio della luce.

Sul mercato sono presenti varie tipologie di resina con  specifici effetti estetici e modalità di applicazione; le più importanti  resine sono impiegate  per il rivestimento delle superfici e pavimentazioni d’interni sono:
le resine spatolate
le resine autolivellanti
i microcementi

Le resine spatolate possono contare su  una posa in opera che viene realizzata con le classiche tecniche dello spatolato.

Sono molto utilizzate nell’ambito della pavimentazione per i  rivestimenti verticali, con la creazione di una  superficie monolitica con ottime caratteristiche di resistenza all’usura, igienica.

Tutti gli effetti della spatolatura si possono sommare all’interno di un rivestimento in materiale resinifero che si mettono in evidenza a seconda delle esigenze del Committente.

Le resine spatolate si possono applicare  tramite un facile fai da te, dopo aver acquistato  il prodotto in negozi specializzati.

Le resine autolivellanti sono ideali per poter  personalizzare il proprio ambiente.
Si possono applicare con tecniche miste e prevedono l’inglobamento di vari elementi decorativi che possano realizzare una vasta gamma di effetti estetici, unici per la lavorazione  manuale che non viene standardizzata secondo procedimenti ripetitivi.

Sin dalle decorazioni floreali fino ad arrivare agli inserti geometrici, dalle tantissime imitazioni del marmo a superfici trasparenti con effetto vetro, la base rimane la fantasia .

La finitura può variare in base al prodotto e può andare dal lucido all’opaco, dal liscio al ruvido,  fino ad idee più fantasiose come il finish gloss o il madreperlaceo.

I Microcementi fanno parte della famiglia delle resine come la pavimentazione in microcemento, come Isopalm della Pavitek, un prodotto d’acqua totalmente bio, con prestazioni di assoluto livello , lo spessore è ridotto e l’ottima attitudine per la personalizzazione.

E’ ideale per la maggior parte degli ambienti, Isopalm ha una elevata resistenza al calpestio.

Read more

Dove si applicano i prodotti in resina?

I prodotti in resina con una accezione di natura tecnologica sono il frutto del costante lavoro di sperimentazioni, di ricerche, ideali per rivestimenti verticali, tra i quali possiamo citare lo  showroom.

Vediamo alcuni materiali in resina degni di essere citati:

resina bianco

resina bianco

  • Poliepo Termo, una resina epossidica termosensibile  in grado di alterare il proprio colore se posta a contatto con fonti di calore artificiale o naturale
  • Deca Texture, gli effetti decorativi traggono la loro  ispirazione dal mondo animale e vegetale.
  • Poliepo Biolux, una resina atossica, pensata e realizzata proprio per rilasciare se in presenza di notte una luce azzurro-verde accumulata durante la giornata.
  • Poliepo Biolight, una resina che non presenta solventi, alla luce del giorno propone degli  interessanti colori, tonalità molto accese che durante la fase notturna si trasformano in piccole luci soffuse e fosforescenti, perfetti per poter creare motivi decorativi a parete dal carattere ludico, in ambienti con scarsa illuminazione.

Le finiture in resina realizzate per le superfici murarie non hanno delle speciali controindicazioni se non una  limitata resistenza ai raggi UV che inducono ad un precoce invecchiamento e al fenomeno del viraggio del colore con il trascorrere del tempo.

Il problema si rivolge solo alle resine epossidiche; le resine poliuretaniche, cementizie e acriliche non sono per nulla  sottoposte da invecchiamento da UV.

Tuttavia sono presenti, in commercio, degli speciali additivi anti-UV ritardanti che sono in grado di preservare nel tempo la cromia originale della parete o del pavimento in resina.

La maggior parte dei pavimenti in resina, specialmente, se facciamo riferimento quelli con applicazione a spatola, hanno uno spessore ridotto, ovvero 3mm; questo consente  di poter proporre una posa in opera evitando pertanto  la rimozione dei pavimenti già esistenti, port e finestre.

Il ridotto spessore e l’elevata conducibilità termica della resina possono garantire  la compatibilità con la presenza di sistemi di riscaldamento a pavimento.

 

 

Read more

Il prezzo e gli ambienti ideali dei pavimenti in resina

La resina è un materiale particolarmente viscoso, simile alla resina vegetale, in grado di potersi indurire a freddo o a caldo.

Stiamo parlando di una vasta  classe di differenti polimeri, che è possibile conseguire con tanti metodi e materie prime.

La resina è un ottimo legante sintetico particolarmente usato per pavimenti, rivestimenti, miglioramenti delle  strutture, costruzione di componenti di arredo ecc.

La resina è ecologica tanto che oggi sono moltissimi i produttori che pongono speciale attenzione in merito alle esigenze di  sostenibilità ambientale dei propri processi/prodotti.

Il prezzo e gli ambienti ideali dei pavimenti in resina

Il prezzo e gli ambienti ideali dei pavimenti in resina

Sono in costante aumento i produttori che ripongono maggiore interesse per il controllo degli impatti ambientali delle proprie attività, studiando costantemente un miglioramento efficace e sostenibile.

La resina in ambito edilizio viene impiegata in molte preparazioni quali: verniciature, pavimenti, rivestimenti, impermeabilizzazioni, profili, tubi, cavi, ecc.

E’ ideale per tutte le tipologie di pavimenti grazie alle tante basi resinose che vengono prodotte, ognuna delle quali presenta differenti caratteristiche chimico/fisiche, così da poter realizzare pavimenti specifici per ogni esigenza.

A poterne beneficiare di più è il settore industriale, ma anche quello civile e commerciale, per non sottovalutare alcuni piccoli settori di nicchia come l’ospedaliero, il farmaceutico e l’alimentare

I pavimenti in resina costano e tutto dipende dal ciclo che si sceglie. Possono  andare da pochissimi euro per una semplice impregnazione fino ad arrivare  centinaia di Euro per soluzioni decorative artistiche vetrificate.

Nell’ambito industriale, date le ampie metrature e le richieste estetiche minori, i costi difficilmente possono superare  i 50-60€/mq per soluzioni standard, mentre nel settore civile-commerciale la soglia si eleva di più ed un classico pavimento spatolato nuvolato in resina cementizia o un autolivellante monocromatico può venire a costare sui 100€.

Il prezzo finale può essere  comunicato al committente solo e soltanto dall’applicatore, dopo un sopralluogo e la definizione del giusto ciclo.

Generalmente i pavimenti in resina si possono paragonare dal punto di vista economico al costo del gres porcellanato o ad un parquet di buona qualità.

Read more

Pavimenti in resina tecnologici con fibre ottiche

Sul mercato è arrivato un nuovo pavimento in resina lavorata in modo da poter proporre una gamma di texture e di finiture speciali grazie all’impiego della tecnologia delle fibre ottiche con vantaggi notevoli per il risparmio energetico.

L’idea di base del prodotto nasce dal concept di voler realizzare un pavimento che potesse essere del tutto creativo dal punto di vista decorativo ma senza  per questo risultare invasivo sempre nel pieno rispetto del design dell’ambiente ( ovviamente le fibre ottiche si possono spargere qua e là a seconda dei propri disegni).

Pavimenti in resina tecnologici con fibre ottiche

Pavimenti in resina tecnologici con fibre ottiche

Così nasce l’idea di voler proporre un pavimento per soluzioni tecniche come sistemi “segna-passi” per corridoi e scale, con un ridottissimo consumo energetico che possa azzerarsi completamente se viene abbinato ad un sistema fotovoltaico.

Semplicemente con 7 watt di potenza è possibile illuminare 350 punti luce da 1mm di diametro.

All’interno del pavimento non è presente  tensione dato che la  fibra ottica è un semiconduttore e può essere impiegato per decorare vasche, piscine o superfici a contatto diretto dell’acqua.

L’illuminatore può essere posto in prossimità di luoghi più comodi e facilmente accessibili per le operazioni di  manutenzione.
L’illuminazione può essere gestita tramite un telecomando a 16 colori predefiniti.

Con lo stesso telecomando è possibile attivare vari cicli di “cromoterapia” indicati per centri benessere, “hammam” o sale da bagno.

La nuova caratteristica della  luce proiettata dal basso verso l’alto è in grado di creare delle  sfumature morbide e rilassanti senza avere così una luce diretta verso gli occhi, ideale per le zone notte o relax.

E’ possibile persino regolare 4 livelli diversi di potenza luminosa così da poter avere

quella più adatta alle proprie esigenze: un dato evidente dell’assoluta versatilità delle  ambientazioni ricercate e specialmente “creative”.

La possibilità di abbinare  due materiali talmente opposti, ma con caratteristiche così evidenti ha consenti di poter creare un pavimento “interattivo” con cui poter “giocare” o realizzare illuminazioni più “tecniche”.

Read more

Tecnosar realizza scale interne in resina

Le scale in resina Tecnosar sono in grado di arredare gli spazi interni ed esterni con originalità e carattere.

La caratteristica peculiare delle resine, che consente di poter creare dei veri e propri blocchi senza la presenza di  giunti, ha con la realizzazione delle scale, il suo naturale compimento.

scale interne in resina

scale interne in resina

Le finiture ,che sono disponibili sono lucide, satinate ed opache; i colori che si possono ottenere sono infiniti: è possibile pertanto poter rivestire in resina scale già esistenti, con una naturale analisi del supporto.

Tecnosar riveste le scale interne in resina per conferire loro maggiore resistenza ma anche fascino nell’arredamento.

Le superfici risultato del rivestimento in resina sono spatolate, materiche, opache e anche lucide: una vasta gamma di proposte in base alle proprie esigenze.

Le resine sono particolarmente indicate nel mondo dell’arredamento perché si prestano bene a qualsiasi tipo di soluzione, per la vasta gamma di colori da utilizzare.

E’  possibile rivestire praticamente tutte le tipologie di scale: a sbalzo, a chiocciola, in cemento, in pietra.. ogni vostra idea è già stata realizzata!

La resine sono in grado di  conferire un’ottima resistenza contro la flessione dei gradini e non è soggetta pertanto a danni come le lesioni capillari.

 

Read more

“Super-batteri”, nel Regno Unito sconfitti con la sanificazione

E’ scoppiata l’emergenza nel Regno Unito.

La causa è stata identificata nei “super-batteri”, così denominati, che velocemente si potrebbero espandere nel Paese infliggendo moltissime infezione nella popolazione e ciò potrebbe causare una vera epidemia tra la popolazione con una stima di 200mila persone contagiate di cui  80mila vittime.

A far scoppiare il “flagello” sarebbero i batteri diventati più forti e resistenti per cui non sarebbero più utili i comuni antibiotici.

super batteri

super batteri

La notizia è stata resa ufficiale dal governo britannico dello scorso mese, che proprio il mese scorso si è fatto garante per la promozione di antibiotici più efficaci per combattere situazioni del genere, che secondo le stime, potrebbero aumentare nei prossimi 20 anni.

I batteri killer con effetti devastanti sarebbero la Escherichia Coli, la Klebsiella Pneumoniae e lo Staphylococcus Aureus.

La soluzione del problema non è stata la necessità di avere a disposizione nuovi e più efficaci antibiotici, ma la possibilità di sanificare le aree, l’arma a disposizione più efficace contro i batteri killer.

Un altra valida soluzione sono stati i rivestimenti Pure Health, autosanificanti, antibatterici e autopulenti sono uno strumento di prevenzione straordinario con brevetto esclusivamente italiano.

Le resine, le ceramiche, le vetroresine e gli accessori Pure Health, presentano al loro interno la nota molecola,  il Biossido di Titanio, che tramite l’azione della luce può ridurre del 99% tutti i batteri che presenti nell’ambiente in cui viene utilizzato dopo solamente 90 minuti.

In merito alla relazione all’MRSA, uno tra i  batteri più pericolosi presenti all’interno degli sia  Ospedali e negli ambienti che ogni giorno siamo a contatto, in un recente studio del Dipartimento di Sanità Pubblica e Malattie Infettive dell’Università della Sapienza di Roma stilato dal Prof. Stefano Petti (Full Professor Head of the Dental Section, Sanarelli Building) ha evidenziato come le superfici di POP Polimero Ossigenato Plastificato Pure Health hanno ridotto drasticamente la presenza dell’MRSA su tali superfici, nello specifico l’eliminazione del 90% del batterio entro i primi 90 minuti di attivazione fino ad un’eliminazione del 99% in soli 180 minuti! (clicca QUI per scaricare la relazione).

 

Read more

 Ambito Meccanico – BASIC MALTEPOX System

Tecnosar, nei casi in cui è necessario si affida all’Ambito Meccanico – BASIC MALTEPOX System, dell’azienda partner IPM Italia.

Ambito Meccanico – BASIC MALTEPOX System

Ambito Meccanico - BASIC MALTEPOX SystemE’un sistema realizzato in malta epossidica con  medio spessore ed elevata resistenza meccanica e chimica.

E’ ideale per il  recupero di vecchie pavimentazioni fessurate e umide.

Vediamo per Prestazioni/Vantaggi:

  • Ottime prestazioni meccaniche
  • Possibile riqualificazione di pavimentazioni in calcestruzzo malandate o poco planari
  • Ottimizzazione di pendenze con dei bassi fermi impianti dati anche alla caratteristica lavorazione con malta in “terra umida”
  • Compromesso tecnico-economico decisamente competitivo

Campi d’impiego:

  • Aree produttive con elevato traffico e sono sottoposte a carichi gravosi
  • Pavimentazioni in calcestruzzo o mattonelle da poter riqualificare senza procedere alla demolizione dell’esistente
  • Settori: alimentare, meccanico, tessile-tintorieconciario, chimico-farmaceutico e manifatturiero

Preparazioni consigliate:

  • Fresatura
  • Pallinatura pesante
  • Aspirazione meccanica della superficie

Applicazione :

  • Primer EP 304, caricato con ECO C3 per un consumo totale di 0,6-0,8 Kg/m2 a secondo del supporto e della preparazione utilizzata
  • • Applicazione su fresco della malta epossidica Resipox unita a Duromix 6 in rapporto 1:15
  • • Rasatura con EP 304 unito a  ECO C3 con Duromix 1 e leggero spolvero di Duromix 7, per un consumo complessivo pari a 1,7 Kg/m2
  • • Finitura con EP 531 Eco, caricato con Carbomix, per un consumo totale di 0,6 Kg/m2
Read more

Pavimenti chimico-farmaceutico: Aqua QCF Colormix

Tecnosar svolge le proprie mansione con Aqua QCF Colormix, prodotto realizzato dall’azienda partner IPM Italia. Il risultato dei pavimenti in resina sono davvero unici.

 Aqua QCF Colormix

Aqua QCF Colormix è un sistema idrodisperso traspirante con la presenza della  finitura trasparente con “effetto sale e pepe”.

Pavimenti chimico-farmaceutico: Aqua QCF Colormix

Pavimenti chimico-farmaceutico: Aqua QCF Colormix

 

La possibile applicazione di più mani con la finitura trasparente permette di poter ottenere varie tipologie di antisdrucciolo dopo aver rispettato tutte le normative che sono richieste per i vari settori d’impiego.

Il sistema è composto da prodotti traspiranti di nuova generazione, tutti certificati a zero VOC.

I seguenti componenti possono contribuire a poter mantenere la qualità dell’aria indoor, dopo aver creato un luogo molto sano e confortevole dove poter vivere e lavorare.

Prestazioni/Vantaggi
• Aspetto estetico è davvero impressionante ed è molto resistente al traffico
• Finitura trasparente che consente di poter aumenta la resistenza ai graffi e alle incisioni
• Pulizia facile
•Elevata insensibilità contro le controspinte osmotiche
• Grado di antiscivolo dipendente dalle proprie condizioni

Campi d’impiego
• Aree che presentano delle medie/alte sollecitazioni meccaniche per il transito e la punzonatura dinamica in zone con elevata umidità ambientale e/o di risalita
• Settori: ospedaliero, chimico-farmaceutico, manifatturiero (elettronico) e contract

Preparazioni consigliate
• Levigatura pesante
• Pallinatura
• Depolvatura meccanica

Applicazione
• Applicazione con la spatola di primer Aquatec 280 New Eco additivato con la presenza di fibre Technibond a cui poi viene aggiunto Duromix 1 e Duromix 2 e spolvero di Duromix 2, per un consumo complessivo totoale di 2,9 Kg/m2
• Rasatura con Aquatec 580 Eco in aggiunta a Duromix 2 e spolvero di Duromix Colormix per un consumo complessivo di 4,0 Kg/m2
• R11: con Aquatec 690 o EP 410, per un consumo complessivo di 0,4 Kg/m2
• R10: da qui poi si deve procedere ad una successiva mano per la finitura con Aquatec 690 o EP 410, per un consumo complessivo di 0,16 Kg/m2
• R9: si deve procedere con un’ulteriore mano di finitura con Aquatec 690 o EP 410, per un consumo di 0,09 Kg/m

Read more