Tecnosar per la realizzazione di pavimenti per ambito alimentare impiega il sistema AQUA POX F3 System dell’azienda partner IPM Italia

AQUA POX F3

Il sistema è  idrodisperso traspirante realizzato in malta fibro-armata con elevato spessore, impermeabile e presenta un’elevata resistenza chimica.

IPM ITALIA

IPM ITALIA

L’alta traspirabilità permette la posa su sottofondi che sono poco stagionati o molto umidi.

Il sistema è composto con prodotti traspiranti di ultima generazione, certificati a zero VOC.

I componenti possono contribuire a mantenere la qualità dell’aria indoor, comportando un luogo molto sano e confortevole dove poter vivere e lavorare.

Quali sono i possibile prestazioni/svantaggi:

  • Recupero di antiche pavimentazioni fessurate, umide e molto malandate
  • L’impiego all’uso esterno
  • Recupero efficace delle pendenze

Quali sono i campi d’impiego:

  • Rivestimento ideale per poter resistere a carichi molto gravosi
  • Ottimizzazione delle pendenze e possibile recupero di quote molto elevate con limitati fermi impianti data anche la caratteristica della lavorazione con malta in “terra umida”
  • Aree dove è possibile ricreare delle pendenze o planarità di progetto
  • Settori: alimentare, meccanico, tessile-tintorie conciario e manifatturiero

Vediamo quali sono le preparazioni consigliate:

  • Levigatura pesante
  • Pallinatura
  • Fresatura
  • Aspirazione meccanica della superficie

Vediamo gli ambiti di applicazione:

  • Primer con rullo di Aquatec 280 New Eco per un consumo totale di 0,8 ÷ 1 Kg/m2 a secondo della tipologia di supporto e della preparazione utilizzata
  • Applicazione su fresco con malta epossidica Aquapox caricata con Duromix 3 in rapporto 1:12 con possibilità di additivazione di fibre Technibond per poter aumentare la coesione del sistema
  • Rasatura con Aquatec 280 New Eco che viene caricato con Duromix 1 e un leggero spolvero di Duromix 1 per poter aumentare le resistenze meccaniche del sistema per un consumo complessivo di 1,6 Kg/m2
  • Finitura con Aquatec 680, che viene caricato con Duromix 1 per un consumo complessivo di 0,6 Kg/m2